Le due regole che devi assolutamente seguire prima di aprire il tuo centro (e che ti salveranno la vita)

In Aprire un nuovo centro, Marketing17/04/20194 Commenti9 Minuti

Voglio condividere con te 2 regole chiave che devi seguire SEMPRE prima di aprire il tuo centro se non vuoi trovarti nei guai invece di gestire un’attività di successo.

Andiamo subito al sodo:

REGOLA 1: Non rilevare MAI il centro estetico di qualcun altro.

Ebbene sì, per “mai” intendo proprio “mai”.

Vedi, solitamente si rileva il centro di qualcun altro per 2 motivi:

A) si vuole risparmiare tempo e denaro prendendosi attrezzatura, arredo e quant’altro già pronto per l’uso

B) si vuole sfruttare la banca dati esistente con la convinzione di prendersi una base di incasso “certa”

Entrambe le motivazioni però sono assolutamente sbagliate nel presupposto.

Lo sono perché sono orientate alle scorciatoia e alla soluzione “semplice” che purtroppo ti incasinerà molto di più dopo.

Ricorda che le aziende si aprono con 2 premesse base.

  • Soldi
  • Corretta strategia di Marketing

La premessa n. 1 dice che se non hai soldi sufficienti per l’avvio della tuo centro (o non hai qualcuno che ti finanzia) significa che non puoi aprire. Punto.

“No MA l’agente/l’azienda che mi vende i prodotti/macchinari/arredo mi ha ASSICURATO che con la giornata porte aperte….” è un pensiero che ti porta al fallimento ancora più velocemente.

L’inizio di un attività ha bisogno di soldi per coprire gli investimenti in marketing che dovrai fare per farti conoscere e acquisire clientela nuova.

All’inizio devi prevedere una fase di avvio in cui hai costi fissi ma non abbastanza entrate e devi avere “cassa” sufficiente per sostenere tutto.

Devi poter pagare il personale qualificato e non puoi pensare di risparmiare su questo.

Se cerchi una scorciatoia stai solo rimandando un problema che ti tornerà indietro nel breve-medio periodo.

La premessa n.2 è una Corretta strategia di Marketing e Gestione

Qui la situazione si fa più complessa: i soldi te li possono dare tutti…le abilità di marketing sono competenze di pochissime aziende in Italia.

Conoscere il marketing prima di aprire il centro significa:

– impostarlo su un posizionamento ed una specializzazione precisa che attiri clienti target

– fare campagne di acquisizione clienti per far si che il centro lavori da matti fin dalla prima settimana

– avere un sistema di vendita interno che ti sviluppi il cliente e aumenti subito la sua spesa

– impostare l’organizzazione interna dello staff per offrire un servizio eccellente al cliente e avere le basi per vendere

Questo è ciò che bisogna fare.

Il problema è che quando rilevi un centro esistente sei costretta e limitata proprio da quegli elementi che ti sembravano vantaggi.

Sei in un ambiente scelto da qualcun altro, con clienti non selezionati da te e in più spesso con prodotti, arredo e apparecchiature riciclate.

Nella migliore delle ipotesi ti rimangono le clienti peggiori della vecchia gestione, quelle che guardano il prezzo ed i servizi base con l’idea di “non mi interessa chi c’è basta che mi faccia la cera a prezzi bassi”.

Nella peggiore delle ipotesi non ti rimane NESSUNO dei clienti della banca dati che hai “comprato” con il centro rilevato.

Quindi, ripeto, non rilevare un centro.

O hai i soldi (semmai con un socio finanziatore) e ne apri uno tuo NUOVO (o che puoi completamente rinnovare), oppure nulla. Investi e occupati di altro.

“Ma come? E il mio sogno di aprire un’attività in proprio?”

Il tuo sogno, nella vita reale e fuori dal Paese delle Meraviglie, si realizza con il denaro.

Incredibile ma è così…

Spiacente di averti dato io la notizia.

Anzi tanto che ci sono ti traumatizzo anche con un’altra rivelazione…

Babbo Natale non esiste! I regali in realtà te li davano i tuoi genitori!

(Vabbé era per scherzare ma è per capirci)

Fissa ben in testa la Regola N.1: NON rilevare il centro di qualcun altro.

La REGOLA N.2 invece, recita questo: il centro estetico può aprirlo solo un imprenditore o un imprenditrice.

Per definizione un’impresa è aperta da un’imprenditore, non da un artigiano.

Per fare impresa devi avere le competenze base da imprenditrice.

Devi saper gestire la parte finanziaria.

Devi saper fare marketing e/o avere qualcuno che ti segue passo dopo passo.

Devi saper organizzare staff e saper gestire il personale

Devi avere un’idea chiara di come “posizionarti” nel mercato e abbattere i tuoi concorrenti

Queste cose non hanno nulla a che fare con le tue esperienze pregresse, ne’ tantomeno con gli studi di estetica, se sei un’operatrice qualificata.

Chiunque dopo la qualifica di estetista ed il 3º anno può aprire una partita iva, ma questo non significa che abbia imparato automaticamente a tenerla aperta e a guadagnarci.

Se non studi e impari a fare l’imprenditrice PRIMA di aprire, ti stai condannando ad anni di sacrifici inumani per arrivare a stento a pagare le spese.

Devi capire che “essere una brava estetista” è differente rispetto a “guadagno alla grande con il mio centro”.

Io non sono nemmeno estetista ma ho creato una rete di oltre 70 centri estetici specializzati, in pochi mesi.
Centri che hanno la lista di attesa di un mese e mezzo e che incassano in un mese quello che un centro tradizionale incassa in 6 mesi di lavoro duro.
Perché?
Perché le mie competenze imprenditoriali e non “manuali”.

Sono partito da uno studio approfondito di “Brand Positioning”, ho lavorato su una specializzazione che prevedesse una metodica unica ed estremamente efficace, ho creato il processo di vendita interno dei centri così da “catturare tutti i clienti target che si avvicinano alla nostra specializzazione.

Ripeto, per aprire un centro devi farlo da imprenditore in una realtà NUOVA e creata da te.

Devi aprire da imprenditore e non da artigiano.

Scegli il tuo posizionamento differenziante e sbaraglia il mercato.